Gioventù è sinonimo di disinibizione: fantasie erotiche da realizzare prima della laurea

Page content

L’università è, forse, dal punto di vista formativo e culturale una delle migliori esperienze che una persona possa fare. Si possono imparare davvero tante nuove cose e si riesce ad acquisire un background maggiore rispetto a prima. Ma anche dal punto di vista sessuale l’università può regalare tante nuove belle esperienze.

università e relazioni

La vita nel campus o nell’alloggio per studenti può essere davvero stimolante, si riescono ad incontrare tante nuove persone, con voglie e capacità tutte da scoprire. Per non parlare poi dell’esperienza Erasmus, dove si parte per fare un bellissimo scambio culturale che, sappiamo tutti bene, non è solo di tipo accademico, ma anche prettamente sessuale. Quando si incontrano ragazzi o ragazze di altri Paesi si possono scoprire tante nuove cose per quanto riguarda le pratiche sessuali. Ma unendo tutte queste circostanze, quali sono le più belle fantasie erotiche da cercare di realizzare durante l’esperienza di studio all’università?

Corteggiare e portarsi a letto un professore o professoressa

Parliamoci chiaro, chi non ha sognato di portarsi a letto la professoressa o il professore durante l’anno accademico? Capita spesso di incontrare, oltre a professori un po' anzianotti, dei giovani insegnanti che riescono ad attirare l’attenzione di tutti gli alunni o le alunne della classe. Riuscire in questa difficile impresa non è da tutti, ma tra un tirocinio o una lezione e l’altra la scintilla può nascere in qualunque momento, ovviamente il voto finale dell’esame non c’entra nulla ma non si sa mai, si potrebbe, alla fine dell’atto sessuale, dare un bel voto anche al professore o professoressa in questione.

Realizzare un’orgia all’interno del campus o residenza universitaria

La gioventù è una fase della vita dove l’inibizione sessuale arriva alle stelle, a volte proprio non si riesce a porre un freno alle voglie. Questa cosa ovviamente la possono provare tutti, e allora perché non organizzare una serata sessuale tra più persone? L’orgia tra studenti è davvero un’esperienza indimenticabile, si può arrivare ad attuare delle posizioni o delle pratiche sessuali prima sconosciute. Sicuramente non esiste miglior modo per conoscersi all’interno del campus se non facendo del sesso selvaggio in gruppo.

Fare sesso tra una lezione e l’altra

Le lezioni all’università possono essere davvero dure e faticose, e allora quale miglior modo di rilassarsi se non facendo sesso in università con un collega o professore? A volte tra vicini di banco possono esserci delle manine curiose, che toccano parti molto delicate. Beh, quelli possono essere già considerati preliminari. Certo, è meglio fare attenzione a non farsi scoprire, ma nel momento in cui l’inibizione e la voglia non si può più fermare basta uscire dall’aula e scatenarsi nei bagni o in qualche banco di un’aula vuota. In questo caso sarebbe meglio non fare troppo rumore, anche se, si sa, è molto difficile.

Andare in Erasmus per provare nuove esperienze (non solo di studio)

Andare in Erasmus è un’opportunità che gli universitari di una generazione fa non potevano fare. Quindi perché non approfittare di questo progetto per conoscere nuove persone di altri Paesi? Andare in Erasmus non è mai stato solo per studiare ed imparare una nuova lingua, l’obiettivo di quasi tutti gli studenti che provano questa esperienza è sempre stato conoscere una persona di un altro Paese e riuscire ad andarci a letto.

Fare sesso con una persona straniera può essere davvero eccitante, si possono scoprire nuove posizioni sessuali o pratiche che non avresti mai fatto. La disinibizione giovanile non ha limiti, l’importante è non dare freno alla fantasia e poi il tutto verrà da sé.

Beh, quindi è meglio non perdere tempo. Riuscire a portare a termine almeno una di queste fantasie metterebbe una lode particolare al vostro voto di laurea.

Image by Nikolay Georgiev from Pixabay